Come approfittare del potenziale della rete

Redes SocialesChe si parli di aziende o di brand legati ai liberi professionisti, quel che è certo è che il web oggi ha un potenziale pressoché illimitato e che tuttavia non siamo ancora in grado di sfruttare, nemmeno quelli che vengono chiamati i nativi digitali sono in grado di farlo…

Cominciamo dall’inizio e facciamo chiarezza su alcuni concetti così che possa essere più facile capirci. I nativi digitali sono quelle persone nate dopo gli anni ’80 e ’90, quando nelle nostre vite era già presente una tecnologia digitale abbastanza sviluppata e alla portata di molti. A priori, considerato il fatto che sono cresciuti insieme alla tecnologia e alla rete web, si è portati a credere che sono i più adatti a questo tipo di strumento, quelli che lo sanno maneggiare meglio e quindi quelli più capaci a sfruttare l’immenso potenziale che ci offre internet.
Tuttavia non è sempre così.

Certamente i nativi digitali possono contare in generale su una maggiore facilità al momento di maneggiare queste tecnologie, ma non sempre sanno utilizzarle nel modo corretto. Mi spiego: oggi chiunque è in grado di aprire un profilo sui social networks, il problema è che sono molti quelli che una volta aperto questo profilo non sanno cosa dire. Questo non sapere cosa comunicare, fra le altre cose, provoca una certa reticenza al fatto di essere presenti su internet e sulle piattaforme sociali. Grande errore.

La domanda e il dubbio più grande che hanno tutti i professionisti o le persone che desiderano sviluppare il proprio brand personale è: «Devo essere presente su tutti i social networks?» La risposta è chiara e concisa: assolutamente NO.
Certo è un dubbio legittimo dovuto alla pressione che abbiamo intorno e alla crescente apparizione di nuove e sempre più diverse reti e piattaforme sociali.
Non è necessario essere presenti in tutte le reti sociali, ma solo in quelle che possono aggiungere valore al tuo lavoro. Di seguito ti lascio alcuni consigli che forse possono esserti utili sia nel caso che tu sia un libero professionista che vuole sviluppare il proprio personal brand oppure un imprenditore che vuole portare la propria azienda nella rete:

  • Una persona o un’azienda con pochi profili ma gestiti bene ottiene molto di più rispetto a quelle persone o imprese che sono onnipresenti e hanno profili aperti su tutte le reti sociali che però lasciano abbandonati a se stessi.
  • Ti conviene essere presente laddove sei più a tuo agio. Non è la stessa cosa comunicare attraverso un post di 140 caratteri oppure farlo con 300 parole, alcuni preferiscono il testo, altri le immagini (e quindi sono più adeguate piattaforme come Instagram e Pinterest, per esempio). Il posto in cui ti senti più a tuo agio e che ti permette di esprimere il messaggio nel modo a te più congeniale è il posto dove potrai farlo meglio.
  • Ti conviene essere presente dove si parla di ciò che ti riguarda. I social networks dove si parla del tuo settore, delle tematiche che ti interessano, sono quelli dove dovrai essere presente e dove ti conviene partecipare.
  • Prepara una linea editoriale. È molto importante definire quello di cui parlerai in ogni social, almeno per due motivi: il primo per orientare gli utenti e i followers, il secondo per ottimizzare al meglio la tua posizione sui motori di ricerca.

Il web in generale e le reti sociali in particolare hanno un potenziale enorme che, se si è in grado di sfruttare, permette di avere molteplici benefici a livello professionale. Per ottenerlo bisogna solo lasciare da parte la paura di essere presenti online e credere in se stessi e/o nella propria attività.

Cómo aprovechar el potencial de las redes

Redes SocialesTanto si hablamos de compañías como de marca personal, la Red ofrece un enorme potencial que, aún hoy en día no se sabe aprovechar, aún hoy, incluso los llamados nativos digitales no saben sacarle partido…

Empecemos por el principio y aclarando los conceptos para que nos podamos entender. Los nativos digitales son las personas nacidas después de los años 80 y 90, cuando ya había presente en nuestras vidas una tecnología digital desarrollada y al alcance de muchos. A priori, debido a que ellos han avolucionado con la tecnología y la Red, puede parecer que son los más adaptados a este medio, los que mejor lo manejan y, por tanto, los más capaces de aprovechar el inmenso potencial que nos ofrece internet. Sin embargo, no siempre es así.

Cierto es que los nativos digitales, por lo general, cuentan con una mayor soltura a la hora de manejar estas tecnologías, pero no siempre saben utilizarlas de la manera correcta. Me explico: hoy cualquiera sabe abrir una cuenta en cualquier red social, el problema es que muchos son los que, una vez abierto su perfil, no saben qué decir. Ese no saber qué comunicar, en otros muchos casos provoca cierta reticencia a estar presente en internet y plataformas sociales. Craso error.

Una de las mayores dudas y preguntas que realizan los profesionales o personas que desean desarrollar su marca personal es ‘¿tengo que estar en todas las redes sociales?‘. La respuesta es clara y concisa: rotundamente NO. Esta es una duda lógica debido a la presión del entorno y la creciente aparición de nuevas y cada vez más diversas redes y plataformas sociales.
No hay que estar en todas las redes sociales, sólo hay que estar presente en aquellas que te aporten valor. A contnuación te dejo algunos consejos que quizá, tanto si eres un profesional que busca desarrollar su marca personal, como si eres un emprededor que desea llevar su empresa a las redes, te puede guiar:

  • Una persona o empresa con pocos perfiles pero bien gestionados, le saca mucho más partido que aquellas personas o empresas onmipresentes y con cuentas en todas las redes sociales habidas y por haber abandonados a su suerte.
  • Te conviene estar donde estés cómodo. No es lo mismo comunicar en 140 caracteres que poder hacerlo en 300 palabras; unos prefieren el texto, otros la imagen (entonces sus plataformas son Pinterest o Instagram, por ejemplo). El lugar en el que más cómodo te sientas y mejor transmita el mensaje que quieres hacer llegar es en el que mejor lo harás.
  • Te conviene estar donde se hable de lo que te concierne. Aquellas redes sociales en las que se hable de tu campo, de los temas que te interesa, esa es una red social en la que te interesa estar presente y conviene que participes.
  • Contar con una línea editorial. Es muy importante definir de qué hablarás en cada red social por dos motivos: el primero, para orientar a los usuarios y seguidores; el segundo, para una mejor optimización en buscadores.

Internet en general y las redes en particular cuentan con un potencial enorme que, si se sabe aprovechar, permiten múltiples beneficios a nivel profesional. Y para lograrlo, sólo hay que perder el miedo a estar presente y creer en uno mismo y/o la empresa.